Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Clicca su OK per accettare il loro utilizzo.

Percorso di assistenza delle persone in stato di "fragilità"

Chi consideriamo pazienti fragili?

Quei soggetti che a causa di una situazione "precaria", spesso temporanea, si trovano in una condizione di aumentata vulnerabilità, per esempio i portatori di disabilità, gravi disabili motori, gravi disabili neuropsichici, anziani oltre ai bambini da 0 a 12 anni e alle donne gravide.

SaniRad ritiene importante individuare, già dalla fase di prenotazione di una prestazione, la presenza di eventuali pazienti in situazione di "fragilità" al fine di agevolare il più possibile il loro percorso diagnostico all'interno della struttura pianificandone accesso, accettazione, erogazione della prestazione e dimissione.
Tutto il personale si attiverà al fine di soddisfare i bisogni del paziente "fragile" nel minor tempo possibile in una situazione di comfort (compatibilmente con l'organizzazione interna).
Si ricorda che saniRad non è attrezzata per la gestione del paziente barellato non disponendo di sollevatori e personale infermieristico disponibile durante tutto l'orario di apertura.

Si invitano i pazienti a manifestare, sin dall'atto della prenotazione, eventuali situazioni meritevoli di percorsi dedicati. All'arrivo in struttura è possibile chiamare il numero telefonico riservato alle urgenze 339.8469079. Un addetto all'accettazione accoglierà prontamente il paziente e i suoi accompagnatori mettendo a disposizione gli ausili necessari come carrozzina o deambulatore.